...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::...

...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::...
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

domenica 19 settembre 2021 ore 03:54:33
 Tutti i Forum
 Cybersofia
 Cinema
 I film che vi hanno cambiato la vita
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pagina: di 2

Stanley
2° Livello


Regione: Italia
Città: Valguarnera


184 Messaggi

Inserito il - 24/03/2006 : 16:56:06  Mostra Profilo Invia a Stanley un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mentre mi perdevo negli argomenti del forum "Libri"ho visto che c'era un post con la domanda "Quali sono i libri che vi hanno cambiato la vita".Ho pensato allora che,certamente i libri sono inportanti,ma anche i film(come la musica,le opere d'arte,ecc.)possono modificare la nostra personalità a tal punto da determinare ciò che oggi(almeno temporaneamente siamo).Quali sono dunque le pellicole che vi hanno maggiormente trasformato?Delle tante viste io faccio un piccolo elenco di quelle che per me sono state determinanti.

"2001:Odissea nello spazio" (tutta la filmografia di Kubrick in genere[basti vedere il nick])
"Edward mani di forbice" T.Burton
"Il Padrino" F.F.Coppola
"The Truman Show " P.Weir
"Blade Runner" R.Scott (anche Alien)
"Psyco";"La donna che visse due volte";"La finestra sul cortile" A.Hitchcock
"E.T.";"Schindler's list" S.Spielberg
"The Matrix" Fratelli Wachowski
"Il re leone" e "Alla ricerca di Nemo"
"Il settimo sigillo" I.Bergman
"Viale del tramonto" B.Wilder
"Guerre Stellari"(Trilogia originale)G.Lucas
"Cantando sotto la pioggia" S.Donen e G.Kelly
...e tanti altri...
Fatemi sapere.
Buon cinema a tutti

"Nessun calcolatore 9000 ha mai commesso un errore o alterato un'informazione.Noi siamo senza possibili eccezioni di sorta a prova di errore,incapaci di sbagliare..."(HAL 9000)




Stanley

vale
1° Livello

Città: siracusa


79 Messaggi

Inserito il - 24/03/2006 : 18:07:22  Mostra Profilo Invia a vale un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ho visto tanti flm anch'io..adoro il ciema e il teatro,ma il mio genere prediletto non penso abbia il tuo, o il vostro in generale, spessore culturale..!per farla breve e per farvi capire, io sono appassionata anche di soap e reality! tra i film che mi hanno segnata profondamente e che rivedo a distanza di tempo con piacere cito:

"la finestra di fronte"
"ghost"
"scelta d'amore"
"i segreti di brokeback mountain"
"cuore sacro"
"the truman show"
"la vita è bella"
"la bestia nel cuore"
"la tigre e la neve"
"manuale d'amore"..e verdone al completo!
"ritorno a couldmountain"
ecc ecc..

non ricordo adesso tutti i titoli..ma ce ne sono tantissimi altri prodotti cinematografici che non si possono dimenticare mai per tutto ciò che di bello e di forte trasmettono.

Torna all'inizio della Pagina

Cateno
2° Livello

Città: Regalbuto


169 Messaggi

Inserito il - 25/03/2006 : 10:12:48  Mostra Profilo Invia a Cateno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
"La dolce vita" e "8 e 1/2" di Fellini
Tutti quelli di Chaplin!
"Il settimo sigillo" di Bergman
"The Tim Burton's Nightmare Before Crihstmas"
"Amadeus" (che per vederlo una volta non sono uscito a carnevale... sapete cosa significa!)
"The aviator" di Scorsese (non tanto per il film, ma per il personaggio)

Boh... se me ne verranno in mente altri li dirò!

L'esistenza è un episodio del nulla (Schopenhauer)
Torna all'inizio della Pagina

vale
1° Livello

Città: siracusa


79 Messaggi

Inserito il - 25/03/2006 : 12:22:52  Mostra Profilo Invia a vale un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
in bocca cl lupo cateno! so che ad aprile ti laurei!

Torna all'inizio della Pagina

Cateno
2° Livello

Città: Regalbuto


169 Messaggi

Inserito il - 28/03/2006 : 16:54:10  Mostra Profilo Invia a Cateno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
in bocca cl lupo cateno! so che ad aprile ti laurei!


Beh... Grazie! Ti farò sapere il giorno esatto.
Caspita come si diffondono le notizie!

Colgo l'occasione per indicare due altri film:

Jesus Christ Superstar
Giorni Perduti, di Wilder

L'esistenza è un episodio del nulla (Schopenhauer)
Torna all'inizio della Pagina

Cateno
2° Livello

Città: Regalbuto


169 Messaggi

Inserito il - 28/03/2006 : 16:55:25  Mostra Profilo Invia a Cateno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mizzica!!! Come ho potuto scordarlo???

La ricotta, di Pasolini



L'esistenza è un episodio del nulla (Schopenhauer)
Torna all'inizio della Pagina

DarioIV
Nuovo Utente


Regione: Italia
Città: Piazza Armerina


8 Messaggi

Inserito il - 01/04/2006 : 21:14:06  Mostra Profilo Invia a DarioIV un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che meravigliosa idea, una classifica con i film che ci hanno cambiato la vita, un ottimo modo per confrontarci e conoscere nuovi film. Il titolo dell'argomento( che hanno cambiato la mia vita...) è molto specifico e per questo vorrei fare una distinzione tra grandi film e film che effettivamente mi hanno lasciato particolari emozioni.
Un pò di tempo fa mi chiesi se: " il fatto che un’opera non accarezzi il nostro senso artistico, ci permette ugualmente di farne una critica oggettiva basata ad esempio su principi portanti come quelli di perfezione, da un canto, e originalità dall'altro?!??". Cioè siamo in grado di riconoscere la validità di un'opera anche se non la apprezziamo completamente?...Questo preambolo nasce dalla mia difficoltà di scrivere una lista e per questo metterò prima i film che mi hanno emozionato di più e dopo quelli che ritengo veramente belli e importanti ma non mi hanno segnato particolarmente in questo momento della mia vita:

"Mulholland drive" David Lynch
"Luci della ribalta";"Il grande dittatore"(e cmq tutto di) C.Chaplin
"Le invasioni barbariche" D.Arcand
"Il padrino" F.Coppola
"Arancia meccanica"(gli altri li avete gia messi)Kubrik (per me c'è il miglior adattamento musicale all'interno di un film mai visto)
"Qualcuno volò sul nido del cuculo" M.Forman
"Le ali della libertà" F.Darabond
"Blade Runner" R.Scott
"Star Wars" (vecchi episodi, un po anche i nuovi) George Lucas
...chissà quanti non me ne vengono in mente...
-
"I soliti sospetti"
"Strange Days" K.Begalow
"Amores perros"
"Requiem for a dream"
"Quei bravi ragazzi"
"La 25ª ora";"Lei mi odia"(tanti altri) Spike Lee
"Prendimi L'anima"
"I diari della motocicletta"
"Pulp fiction" Q.Tarantino
"Memento" C.Nolan

La scelta iniziale di Lynch non è casuale. Un maestro del cinema dagli anni '70 ad oggi. Ricordo tra gli altri l'emozionante "The Elephant man" e l'infinto(per la sua circolarità) "Strade perdute". Ovviamente è indimenticabile la serie di "Twin peaks".
Per quando riguarda Mulholland dr. siamo di fronte a un capolavoro che Freud probabilmente avrebbe amato. La meticolosa e creativa descrizione di un sogno i cui luoghi e protagonisti fanno riferimento all' esperienza personale della protagonista, descritta nel finale. Tutte le scene che inizialmente appaiono slegate tra loro, alla fine trovano la loro ragione di esserci e vengono caricate di significato. Questa costruzione, ovviamente, necessita che il film venga visto almeno 2 volte per capirlo e apprezzarlo pienamente. Posso assicurarvi che la regia è fatta così bene( per me a livello di "Regia" è il più grande) che anche le varie scene spezzate sono piacevoli da guardare anche senza pensare al significato.
La scena più bella...il teatro d'avanguardia(no ai banda)...e...silencio!

p.s: ho la chiave blu del rimorso in camera(spero di non doverla mai usare!!).






Torna all'inizio della Pagina

digiu
1° Livello



97 Messaggi

Inserito il - 03/04/2006 : 12:28:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di digiu  Invia a digiu un messaggio Yahoo! Invia a digiu un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:

Che meravigliosa idea, una classifica con i film che ci hanno cambiato la vita, un ottimo modo per confrontarci e conoscere nuovi film. Il



zozzoni, quando tempo fa proposi qualcosa di simile in questo forum faceste orecchio da mercante... dileggiandomi pure! ;-)

quote:

"Mulholland drive" David Lynch



Sottoscrivo in pieno: un film meraviglioso, arte allo stato puro!
Basato su una trama assai complessa e tuttavia ricostruibile anche dopo una prima visione, Mullholland nasce per ricordarci che il cinema consiste di perfezione estetica e sogno a dispetto della prevedibilità o meno del plot (tra le altre cose magnificamente intrecciato).

Mullholland, a mio modestissimo avviso cambia il modo di vedere e concepire il cinema, una messinscena nel quale il subconscio diviene un gioco delle scatole cinesi o per usare la metafora del film un sipario sulla ribalta e sinceramente...non riesco a rintracciare nella memoria nessun altro film che sotto questo punto di vista sia capace di stargli accanto.


quote:

"La 25ª ora", di Spike Lee



Un altro film assai diverso da quelli lynchiani ma che ritengo comunque uno dei più belli degli ultimi anni e senza dubbio il più riuscito di Spike Lee (un regista che mi pare viaggi un po' sull'onda del luogo comune - ma forse potrebbe essere solo una mia impressione).
A suo modo, nella cura della rappresentazione del nostro tempo, nella splendida sceneggiatura tratta dal romanzo di Banioff e riadattata per il cinema dall'autore stesso, nella straordinaria capacità di rendere cinematograficamente opprimente il duplice orizzonte di New York città-formichiere e della formica Monty (il protagonista) tra le altre, a suo modo dicevo nella misura con cui riesce in tutto questo esso appare perfetto.
Un film capace di mettere in scena un dramma individuale senza divenire mai disperato e che nel finale - iperbolicamente teatrale - aspira a congiungersi con l'universale trasmettendoci il valore mai assoluto quanto relativo di una vita - la nostra - che non è mai unica, ma sempre scelta tra le miriadi di possibilità parallele...


quote:

"I diari della motocicletta"



??? Nooooo, hai perso 86mila punti!!
Che tristezza, uno dei film peggiori di sempre messo accanto a cotanti capolavori!


quote:

La scelta iniziale di Lynch non è casuale. Un maestro del cinema dagli anni '70 ad oggi. Ricordo tra gli altri l'emozionante "The Elephant man" e l'infinto(per la sua circolarità) "Strade perdute". Ovviamente è indimenticabile la serie di "Twin peaks".



E come dimenticare l'eccelso Velluto blu visto che sei un lynchiano della prima ora?!
Un film, anche quello, che ha rivoluzionato la storia/critica del cinema: ambientazione e cura estetica splendide unite al rifiuto del cliché che fino ad allora si era usato (un mondo cartonato e colorato di sopra e una nefandezza intestina di sotto), rimpiazzato da uno sguardo cinico che insiste sulla totale ridicolizzazione delle vicende umane, dominate dalle inintelligibili frenesie della psiche, dell'attrazione e del sesso...che spettacolo!



grazie a te Dario, per questa rapida panoramica di ricordi su tanti film che ci portiamo dentro - talvolta ignari



digiu.


Torna all'inizio della Pagina

DarioIV
Nuovo Utente


Regione: Italia
Città: Piazza Armerina


8 Messaggi

Inserito il - 03/04/2006 : 19:39:59  Mostra Profilo Invia a DarioIV un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:

zozzoni, quando tempo fa proposi qualcosa di simile in questo forum faceste orecchio da mercante... dileggiandomi pure! ;-)


Purtroppo sono nuovo del forum...avrei preso le tue difese.
quote:

Basato su una trama assai complessa e tuttavia ricostruibile anche dopo una prima visione,


Sicuramente la trama si, ma rivederlo è fondamentale per capire il senso di ogni scena e tutti i piccoli particolari di cui è intriso il film.
quote:

"La 25ª ora", di Spike Lee (un regista che mi pare viaggi un po' sull'onda del luogo comune - ma forse potrebbe essere solo una mia impressione).


Si è vero, ma nel periodo in cui diresse "Fa la cosa giusta" e "Summer of Sam", probabilmene questi 2 bei film (sempre sul tema del razzismo) erano più di un luogo comune! In ogni caso consiglio a tutti "Lei mi odia" anche per farsi 2 risate.
quote:

"I diari della motocicletta"
??? Nooooo, hai perso 86mila punti!!


Mea culpa. Ti do piena ragione sul fatto che non si può mettere in mezzo a quei film, ma non lo ritengo affatto uno dei peggiori di sempre. Io l'ho inserito, forse un pò azzardatamente, perchè quando lo vidi mi lasciò...una voglia infinita di viaggiare, conoscere e fare le esperienze più improbabili. E' stato proprio il loro viaggio nelle desolate lande argentine a infiammarmi.
quote:

E come dimenticare l'eccelso Velluto blu visto che sei un lynchiano della prima ora?!


Effettivamente lo ricordo come un grandissimo film, ma l'ho visto troppo tempo fa e non saprei più commentarlo...da rivedere assolutamente dopo il tuo appunto

Grazie a te digiu per la tua attenta analisi e...grazie perchè trovare un altro appassionato di Lynch è sempre un grande piacere!

Torna all'inizio della Pagina

Stanley
2° Livello


Regione: Italia
Città: Valguarnera


184 Messaggi

Inserito il - 05/04/2006 : 15:11:59  Mostra Profilo Invia a Stanley un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quote:
"Arancia meccanica"(gli altri li avete gia messi)Kubrik (per me c'è il miglior adattamento musicale all'interno di un film mai visto)

Kubrick più di ogni altro regista è stato in ogni suo film quanto mai attento alle musiche(oltra che al resto ovviamente).Tanto è vero che pensando ad una qualsiasi delle sue pellicole,risuona in testa uno dei motivi che accompagnano le altrettanto famose immagini.Anche se io resto dell'opinione che il miglior adattamento si abbia in 2001.

quote:
zozzoni, quando tempo fa proposi qualcosa di simile in questo forum faceste orecchio da mercante... dileggiandomi pure! ;-)


Chiedo scusa,ma nn ne sapevo niente.

quote:
"The Tim Burton's Nightmare Before Crihstmas"

Un capolavoro(anche "La sposa cadavere" non è niente male)

Stanley
Torna all'inizio della Pagina

Stanley
2° Livello


Regione: Italia
Città: Valguarnera


184 Messaggi

Inserito il - 07/04/2006 : 14:23:27  Mostra Profilo Invia a Stanley un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anche "Fantasia" di W.Disney non è male come adattamento musicale.

Stanley
Torna all'inizio della Pagina

sara
Nuovo Utente



31 Messaggi

Inserito il - 30/04/2006 : 01:37:48  Mostra Profilo Invia a sara un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
"Arizona Dream" Kusturica
"La guerra dei Roses" De Vito
"Dead Man" Jarmush
"Confessioni di una mente pericolosa" Clooney
"Full Metal Jacket" Kubrick
"Americani" Mamet (per la sceneggiatura)
"Le iene" Tarantino
"Spider" Kronenberg

Torna all'inizio della Pagina

blackshtarda
Nuovo Utente


Regione: Italia
Città: Ellas


9 Messaggi

Inserito il - 17/05/2006 : 16:26:59  Mostra Profilo Invia a blackshtarda un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Una volta,a Fuori Orario,cose(mai)viste, ho beccato un film francese.
Il titolo era qualcosa come "Ba Bo Bu" e il giornale dei programmi diceva che era una commedia.
Ragazzi,se lo avete visto,converrete con me che tutto era tranne una commedia!Aveva tutta un'aria di malinconica solitudine,non saprei..e per di più alla fine finisce tragicamente.
Non è stato un film che mi ha cambiato la vita,ma sicuro,non lo dimenticherò finchè vivrò.
(lo consiglio agli appassionati delle "cose introvabili")

Torna all'inizio della Pagina

utente non registrato
Nuovo Utente



-410 Messaggi

Inserito il - 24/05/2006 : 23:25:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di utente non registrato Invia a utente non registrato un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
"Due o tre cose che so di lei" J.L. Godard
"Il cielo sopra Berlino" Wenders
"Il dittatore dello stato libero delle Bananas"
"Requiem for a dream"
"fuori orario"
"nirvana"
Questi quelli che mi hanno fatto restare un pò sotto per svariati giorni... ah dimenticavo i corti di Francesco Rezza...Larva- Suppieti e altri i cui non ricordo il nome... bè anche qualcosa di Ciprì e Maresco...
ciau

______
Dorotek82@hotmail.it
Torna all'inizio della Pagina

utente non registrato
Nuovo Utente



-410 Messaggi

Inserito il - 06/09/2006 : 00:33:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di utente non registrato Invia a utente non registrato un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
il cinema italiano con i suoi difetti,i suoi limiti, la sua semplicità, per me ha un fascino unico ed irresistibile. dai film di visconti alle commedie con alberto sordi da verdone a Muccino adoro il cinema italiano.Qualcuno è d'accordo?
Laura T.

______
irene80@simail.it
Torna all'inizio della Pagina

hooverine
1° Livello


Regione: Italia


83 Messaggi

Inserito il - 06/09/2006 : 07:47:01  Mostra Profilo Invia a hooverine un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
DarioIV, a proposito di Mulholland Drive, il sogno sarebbe la seconda metà del film, no?
l'ho visto una volta soltanto, e anche a me è sembrato esattamente ciò che dici tu, ovvero la ricostruzione onirica di un'esperienza reale. oppure, metafilmicamente (si può dire?), è una critica di Lynch alla decadenza di Hollywood, e lo fa attraverso una narrazione che evidenzia la funzione traumfabrik del cinema.
Lynch è un genio: ha saputo sfruttare la puntata pilota di una serie che non hnno voluto finanziargli per girare un capolavoro.

[hr]
Senti anche tu la necessità di un forum non inquinato da K? Scrivi su Vineland Forum
Torna all'inizio della Pagina
Pagina: di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
Pagina Successiva
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::... © 2004-2021 A.G.Biuso Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,35 secondi Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000