...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::...

...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::...
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
lunedì 22 luglio 2024 ore 19:45:39
 Tutti i Forum
 Cybersofia
 Cinema
 The Bad Lieutenant

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
Biuso Inserito il - 31/03/2007 : 23:59:53
ABEL FERRARA
IL CATTIVO TENENTE
(Bad Lieutenant)
con Harvey Keitel, V. Argo, Z. Lund
USA 1992





Ho rivisto questo film, questa lezione di cinema e di morale. Che racconta di un uomo davvero bad. Corrotto, cocainomane, scommettitore, lussurioso. Che si muove in una città lurida e sporca. Il suo itinerario verso il male diventa progressivamente più sordido e veloce, scandito da due forze contrapposte. Una è il bene, rappresentato da una giovane suora brutalmente violentata in una chiesa ma che ha perdonato i suoi aggressori, cosa per il tenente incomprensibile. L'altra è il male, simboleggiato dall'accanimento con cui scommette migliaia di dollari su una finale di baseball la cui cronaca fa da leitmotiv all'intero film e che ne segnerà la fine.

Un mondo svuotato, una ferocia senza direzione, l’oscillare tra perdizione e redenzione, altari, santini, prime comunioni…tutto immerso in un pessimismo antropologico davvero radicale. La narrazione risulta tanto più efficace in quanto nulla concede allo spettacolo. È un film freddo e appassionato, duro e coraggioso. Sostenuto dalla splendida recitazione di Harvey Keitel, che è sempre in scena e che incarna un personaggio totale, rendendolo del tutto credibile. Mentre il film procede, la macchina da presa comincia impercettibilmente a vagare, a tremolare, a inventare deliri e allucinazioni, quasi proiezione della psiche del protagonista. Una vera e propria discesa nell'inferno dell'abiezione umana, di rado espressa con tanta spietatezza, con lucidità e con un disperato bisogno di salvezza.

agb
«Per realitatem et perfectionem idem intelligo» (Spinoza, Ethica, parte seconda, VI definizione)

...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::... © 2004-2021 A.G.Biuso Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,05 secondi Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000