...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::...

...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::...
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

giovedì 25 aprile 2019 ore 12:13:49
 Tutti i Forum
 Cybersofia
 Libri
 I Guermantes
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Biuso
Amministratore

Città: Catania/Milano


2681 Messaggi

Inserito il - 07/06/2007 : 17:44:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Biuso Invia a Biuso un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Libro del mese è il terzo, magnifico, volume della Recherche: I Guermantes

agb
«Per realitatem et perfectionem idem intelligo» (Spinoza, Ethica, parte seconda, VI definizione)

Cateno
2° Livello

Città: Regalbuto


169 Messaggi

Inserito il - 08/06/2007 : 11:19:04  Mostra Profilo Invia a Cateno un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
I Guermantes è finora (e devo dire un sospiroso: purtroppo!) l'ultimo romanzo che ho letto della Recherche. Ho letto che c'è chi lo vede come un romanzo di transizione, una sorta di fase interlocutoria, un intermezzo tra capitoli più belli ed importanti. Beh, io non credo, ma anche se fosse così, quale meraviglioso intermezzo!
Piuttosto è il romanzo della maturazione, della giovinezza che pian piano diventa adulta, dell'ingresso nella società, dello svelarsi della vera natura dell'amicizia.
Ho sempre detto che Proust è un maestro nel mostrare le trame dei giorni; è strano, non v'è nessuna professione di realismo, almeno nei termini in cui siamo soliti adesso pensare a questa parola. Eppure la realtà riluce ad ogni frase, splendida, ricca, pregna di senso perché il senso è all'interno, nella mente. Credo che anche le discussioni politiche, ancorché ritratti pure mirabili di tutta un'epoca, debbano essere letti in quest'ottica di "realismo mentale" (che brutta espressione!).
Ad ogni modo, che dire della conclusione? Le scarpette rosse! Il tempo mondano, quasi un essere persi nell'inautenticità! E poi la morte, la morte che lampeggia! Meraviglioso!

Finché non lo fai tuo,/ questo "muori e diventa",/ non sei che uno straniero ottenebrato/ sopra la terra scura. (J. W. Goethe)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
...::: IL REZZONICO-CYBERSOFIA :::... © 2004-2019 A.G.Biuso Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,15 secondi Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000